DL Istruzione, Commissione chiede slittamento approdo aula 22 ottobre. Parere favorevole affari sociali, chiesto potenziamento ed. fisica

WhatsApp
Telegram

SNR – Il dl Istruzione, in esame in sede referente alla commissione Cultura della Camera, potrebbe approdare in Aula il 22 ottobre. Lo slittamento della data, originariamente fissata per il 14 ottobre, è stata richiesta dalla commissione referente stessa per via della mole di emendamenti (oltre 500) depositati ieri dai gruppi. L’esame delle proposte di modifica, che partirà domani, potrebbe infatti richiedere più tempo di quanto previsto.

SNR – Il dl Istruzione, in esame in sede referente alla commissione Cultura della Camera, potrebbe approdare in Aula il 22 ottobre. Lo slittamento della data, originariamente fissata per il 14 ottobre, è stata richiesta dalla commissione referente stessa per via della mole di emendamenti (oltre 500) depositati ieri dai gruppi. L’esame delle proposte di modifica, che partirà domani, potrebbe infatti richiedere più tempo di quanto previsto.

E dopo il parere arrivato ieri dalla commissione Bilancio della Camera (favorevole ma con alcune raccomandazioni), oggi il decreto incassa l’ok della commissione Affari sociali. Tra le osservazioni contenute nel parere, i deputati della commissione chiedono di inserire all’articolo 4 del decreto (dedicato alla tutela della salute degli studenti) programmi volti a favorire l’incremento dell’educazione fisica e motoria.

E ancora: con il parere si chiede di modificare l’articolo 21 del provvedimento, relativo alla formazione specialistica dei medici, introducendo norme volte a garantire:

  • L’imparzialità e l’oggettività dei criteri per la valutazione dei titoli;
  • Assegnare i vincitori alle sedi tenendo conto delle opzioni indicate nella domanda di ammissione;
  • Inserire i medici nella formazione specialistica del Ssn (Servizio sanitario nazionale; Ndr) sulla base di accordi regionali che considerino una rete formativa completa comprensiva di strutture universitarie e ospedaliere;
  • Rimodulare ogni triennio i contratti dei medici in formazione specialistica in base al fabbisogno nazionale di borse di studio per i medici specializzandi e rimodulando la distribuzione delle borse tra le varie discipline. 

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur