DL Aiuti quater, appello Anief ai senatori chiamati a decidere sugli emendamenti: servono interventi salva-scuola su concorsi ds, ordinario e straordinario, organico aggiuntivo e altro

WhatsApp
Telegram

Per il Parlamento è tempo di resa dei conti: oltre che sulla Legge di Bilancio 2023, i parlamentari devono esprimersi sulla versione definitiva del Decreto legge 176 Aiuti quater: dopodomani, 12 dicembre, è previsto la decisione finale sulle modifiche al testo in V Commissione Bilancio di Palazzo Madama.

I senatori dovranno verificare i tanti emendamenti segnalati, tra cui diversi chiesti da Anief, con il testo previsto per la discussione in Aula esattamente una settimana dopo, il 19 dicembre.

Il sindacato rimane alla finestra e rivolge un appello ai senatori che a breve esprimeranno il loro parere sugli emendamenti fatti presentare per rispondere ad alcune emergenze: riguardano il contenzioso sull’anno di prova e il corso-concorso per dirigente scolastico, l’abolizione dei vincoli della mobilità del personale, i 30 milioni per la valorizzazione del personale Dsga, l’integrazione delle graduatorie del concorso straordinario bis; i 400 milioni per l’ordinamento professionale ATA, i posti in deroga di sostegno in organico di diritto, il passaggio da una tantum a regime 100 milioni salario accessorio.

 

Entrando nel merito degli emendamenti, sempre in Commissione Bilancio è stata riformulata la richiesta, formulata da Fratelli d’Italia (prima firma la senatrice Carmela Bucalo), di intervento legislativo sul contenzioso avverso le ultime procedure del concorso dirigenti scolastici: nell’emendamento viene chiesto di “tutelare le esigenze di economicità dell’azione amministrativa e di prevenire le ripercussioni sul sistema scolastico dei possibili esiti dei contenziosi pendenti relativi ai concorsi per dirigente scolastico” introducendo “un decreto del Ministro dell’Istruzione e del Merito, da emanare entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge”, che porti allo “svolgimento di un corso intensivo di formazione su base regionale di 120 ore con prova finale, come già disciplinato dal comma 88 dell’articolo 1 della legge 13 luglio 2015, n. 107, e con punteggio d’inserimento da computarsi in coda nella graduatoria finale. Il corso – si legge ancora nell’ultima versione dell’emendamento – è riservato ai soggetti che abbiano sostenuto almeno la prova scritta. I soggetti selezionati con la presente procedura sono successivamente immessi in ruolo a seguito dello scorrimento dell’attuale graduatoria di merito” e “senza nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica”.

 

Un altro emendamento al DL Aiuti quater riguarda l’organico aggiuntivo, di almeno 40mila docenti e Ata, la cui presenza a scuola diventa imprescindibile per programmare e attuare il PNRR. Richieste di modifica, sempre provenienti dal giovane sindacato, sono attinenti al concorso ordinario e straordinario bis: Anief chiede una graduatoria ad esaurimento con all’interno tutti i candidati che al termine delle prove sono risultati idonei. Modifiche al testo iniziale richieste da Anief riguardano anche il reintegro nei ruoli dei tanti maestri (come i diplomati magistrale), docenti e dirigenti scolastici licenziati dopo aver superato l’anno di prova.

 

Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, ha rammentato che “durante l’incontro di due giorni fa con l’Ufficio del gabinetto del ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara abbiamo ribadito l’importanza, per il bene della scuola e di chi vi opera, di ottenere un parare favorevole sui nostri emendamenti”.

 

GLI EMENDAMENTI ANIEF AL DL 1ANDATI AVANTI

13.0.21, 13.0.22, 13.0.23 di Fratelli d’Italia su: contenzioso anno di prova e corso concorso dirigente scolastico, vincoli mobilità, 30 milioni valorizzazione personale Dsga, integrazione graduatorie concorso straordinario bis;

14.4 e 14.9 del Movimento 5 Stelle su: 400 milioni per ordinamento professionale ATA, posti in deroga di sostegno in organico di diritto.

14.0.2 del Partito democratico su: passaggio da una tantum a regime 100 milioni salario accessorio.

 

Tutti gli emendamenti prodotti da Anief per migliorare il decreto legge 176 Aiuti quater e rispondere alle emergenze della scuola: cliccare qui.

 

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur