Diversity4Kids: un gioco virtuale per insegnare ai bambini la multietnicità

di redazione
ipsef

Diversity4Kids è un gioco di ruolo per bambine e bambini dagli 8 ai 14 anni che fa confrontare gli alunni sulle differenze tra le culture, imparando a riconoscere e superare i pregiudizi e gli atteggiamenti xenofobi e discriminatori. 

Diversity4Kids è un gioco di ruolo per bambine e bambini dagli 8 ai 14 anni che fa confrontare gli alunni sulle differenze tra le culture, imparando a riconoscere e superare i pregiudizi e gli atteggiamenti xenofobi e discriminatori. 

Le attività, realizzate dall'EURAC insieme ad altri 5 partner europei, sono oggi utilizzate da 300 scuole biblioteche e centri giovanili dell'Alto Adige, Tirolo e Friuli-Venezia Giulia e dalle scuole tedesche in Belgio, finora sono stati coinvolti 100 insegnanti e oltre 1800 studenti.

L'Unione Europea ha ora assegnato a Diversity4Kids il premio RegioStar 2016 dedicato ai progetti europei più innovativi dell'anno.
Secondo i dati dell'Istituto per lo Studio della Multietnicità in Italia sono 814mila gli alunni stranieri fra i banchi, il 20 percento in più rispetto a cinque anni fa. In Trentino-Alto Adige sono 18mila. 

Per favorire la convivenza con la diversità interculturale, l'EURAC insieme a partner da tutta l'Euroregione ha realizzato un pacchetto di giochi e attività – corredate da materiali didattici – in cui non solo i bambini apprendono come affrontare la diversità in aula, ma anche gli insegnanti coinvolti possono rafforzare le loro competenze su come gestire i potenziali conflitti in classi che, nei prossimi anni, diventeranno sempre più multiculturali.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
voglioinsegnare