Diventare supplenti senza abilitazione da insegnante: fino a che età presentare la MAD

di Consulente Fiscale

item-thumbnail

Messa a Disposizione (MAD): per quale classe di concorso si può presentare con la laurea in giurisprudenza e fino a che età (se esistono limiti anagrafici)

Sono laureata in giurisprudenza vecchio ordinamento ma non ho mai sostenuto l’esame di abilitazione forense. Avrei voluto sostenere il concorso Navigator ma il requisito del candidato più giovane a parità di risultato mi ha scoraggiato perché ho “già” 40 anni. Mi chiedo: per la MAD è troppo tardi? Ci sono dei limiti di età per diventare supplenti? Non ho abilitazione all’insegnamento.

La questione delle supplenze tramite Messa A Disposizione (MAD), è tornata largamente di attualità in seguito al no del Miur per le immissioni in ruolo per sostituire gli insegnanti che hanno fatto domanda di pensione con quota 100 e le cui cattedre saranno lasciate vacanti da settembre 2019. Il dibattito è aperto su più fronti: da un lato laureati senza abilitazione interessati ad inviare la MAD, dall’altro presidi e sindacati preoccupati per il record di supplenze (stimate 170 mila) alle quali attingere per far fronte alla carenza di personale docente (segnaliamo anche il dato, in controtedenza, per cui i test invalsi hanno fatto registrare risultati migliori dove la percentuale di supplenti è più alta).

Laurea in giurisprudenza titolo valido per l’insegnamento con MAD

Rispondendo al quesito della nostra lettrice confermiamo che la laurea in giurisprudenza vecchio ordinamento è titolo idoneo per la messa a disposizione classica nella classe di concorso A-46 (scienze giuridico-economiche), purché vi siano gli esami specifici richiesti dal Miur per l’accesso all’insegnamento.

Statisticamente molti laureati utilizzano la strada della MAD per dare avvio alla carriera da insegnante, come un primo passo verso l’abilitazione (anche perché l’incarico è un modo per aumentare il proprio punteggio e  le successive chance di ottenere una cattedra  se si intraprende la strada dell’abilitazione all’insegnamento. Con le supplenze, infatti, si possono acquisire fino a 12 punti per anno scolastico). Ciò detto i vincoli di età sono quelli legati all’età pensionabile, alla stessa età prevista per l’inserimento nelle graduatorie.

Segnaliamo altresì che ci sono stati numerosi ricorsi per il trattenimento in servizio fino a 70 anni, per permettere il raggiungimento della contribuzione minima  per la pensione.

Riteniamo quindi che per le MAD i Dirigenti Scolastici debbano attenersi alle stesse regole previste per le graduatorie.

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile