Per diventare prof, tre anni di apprendistato retribuito

di Anselmo Penna
ipsef

L'idea è contenuta in un emendamento presentato da Simona Malpezzi e Manuela Ghizzoni, firmatarie di un disegno di legge sulla formazione dei docenti.

L'idea è contenuta in un emendamento presentato da Simona Malpezzi e Manuela Ghizzoni, firmatarie di un disegno di legge sulla formazione dei docenti.

Le due parlamentari hanno trasformato il DDL in un emendamento al testo di riforma della scuola in questi giorni all'esame della VII Commissione cultura alla Camera.

Secondo l'emendamento per diventare docenti sarà necessaria una laurea megistrale che permetterà di partecipare a concorsi annuali per accedere all'apprendistato triennale.

Il candidato diventerà un "apprendista" docente. Il primo anno di formazione consentirà il conseguimento di un "diploma di specializzazione" con percorso simile al TFA, quindi, il secondo e terzo anno si entrerà in classe, per fare apprendistato sotto la supervisione di un tutor.

La novità, oltre al percorso, sta nel fatto che il docente che effettua l'apprendistato verrà retribuito, a differenza degli attuali percorsi di abilitazione per i quali è necessario pagare le tasse universitarie.

A termine del percorso, sarà la scuola presso cui il candidato è stato in servizio che deciderà se il contratto dovrà essere trasformato a tempo indeterminato.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione