Diventare educatori, quali lauree sono necessarie dopo legge Iori

La senatrice Vanna Iori, firmataria della legge di riforma del profilo professionale di Educatore è stata ospite all’Università Cattolica di Piacenza. 

Ripreso da ilpiacenza.it, la Senatrice ha ripercorso quali sono i percorsi professionali per gli Educatori:

  • Educatore professionale socio-pedagogico
    Titolo di accesso: laurea L-19 Scienze dell’educazione e della formazione.
  • Educatore professionale socio-sanitario
    Titolo di accesso: diploma di laurea abilitante nella classe di laurea L/SNT/2, Professioni sanitarie della riabilitazione
  • Pedagogista.
    Titolo di accesso: LM-50, Programmazione e gestione dei servizi educativi; LM-57, Scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua; LM-85, Scienze pedagogiche; LM-93, Teorie e metodologie dell’e-learning e della media education.

La fase transitoria

Gli educatori senza laurea potranno completare il percorso di studi tramite il conseguimento di 60CFU.

Requisiti di accesso: diploma magistrale conseguito entro il 2001/02;
lavorare come educatore nelle amministrazioni pubbliche a seguito del superamento di un concorso pubblico;
aver svolto attività di educatore per non meno di 3 anni anche non continuativi.

Resta ancora molta strada da fare ha detto la senatrice Ioriper far riconoscere la figura degli educatori. Tutti si sentono autorizzati ad esserlo; i pedagogisti sono una categoria essenziale, ma ancora poco riconosciuta!“.

Segui il nuovo ciclo formativo Eurosofia: “Educazione civica, cittadinanza attiva e cultura della sostenibilità a scuola”