Distanziamento sociale in classe, sindacati lo simulano: per due classi non basta mezza piazza Castello. VIDEO

Stampa

Il distanziamento sociale in classe, secondo i sindacati di Torino una chimera. Lo hanno simulato creando un grande recinto come se fosse il perimetro di una scuola. La rappresentazione scenografica realizzata da Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals e Gilda ha messo in evidenza i limiti delle indicazioni del comitato tecnico scientifico.

Così, i docenti hanno simulato di essere studenti e sono entrati in questo grande recinto. Erano in 50, quindi circa due classi e si sono resi conto che, per rispettare la distanza tra  uno studente e l’altro non basta mezza piazza.

“Il decreto non dice nulla, non assegna risorse e scarica sui dirigenti scolastici e sulle scuole la responsabilità di organizzare la ripresa delle lezioni. Non ci sono assunzioni”, spiega Teresa Olivieri, segretaria della Cisl Scuola Torino. “O il governo investe risorse per creare spazi e assumere personale o è matematico che ci sarà un taglio del 50% del diritto all’istruzione garantito dalla Costituzione. Il governo ha stanziato 1,4 miliardi, ma per fare ripartire la scuola ne servono almeno 36, un punto del pil”, aggiunge Massimiliano Rebuffo della Flc Torino.

Ecco il video diffuso dalla FLCGIL Piemonte

Sciopero sindacati, resoconto: plexiglass soluzione da call center, 10 alunni a classe e 100mila nuovi insegnanti. Concorso straordinario per titoli

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia