Dispersione scolastica, Apei Sicilia: inserire pedagogisti ed educatori nelle scuole

Stampa

“Condividiamo quanto l’associazione Apei (Associazione pedagogisti ed educatori italiani) ha oggi espresso durante l’audizione in V Commissione Ars sul piano straordinario contro la dispersione scolastica e il contrasto alla povertà  educativa”.

Lo dice il segretario regionale del Pd Sicilia, Anthony Barbagallo, che ha promosso l’incontro spiegando che “bisogna uscire dalla logica per cui fenomeni come la dispersione scolastica e, ancor più, la povertà educativa possano essere affrontati e risolti con il solo intervento della scuola”.

Samuele Amendola, presidente regionale di Apei, nel corso dell’audizione ha fatto presente la necessità di coinvolgere educatori e pedagogisti per attuare interventi concreti in risposta al preoccupante aumento del fenomeno della dispersione e dell’abbandono scolastico. “L’Apei – ha affermato Amendola – manifesta la propria disponibilità a proseguire il dialogo che conduca all’inserimento strutturale dei pedagogisti e degli educatori professionali socio-pedagogici all’interno della scuola siciliana”.

“Abbiamo il dovere di immaginare, elaborare e applicare – aggiunge Salvo Altadonna, responsabile del dipartimento Formazione e povertà educativa del Pd Sicilia – un nuovo approccio e un nuovo pensiero che riportino i ragazzi al centro degli interventi educativi e formativi senza perdere di vista la formazione e il coinvolgimento delle famiglie”.

Stampa

Il nuovo programma di supporto gratuito Trinity per docenti di lingua inglese