Dispersione, Invalsi: dati allarmanti al Sud

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La dispersione scolastica è un problema allarmante nel sud Italia: in Campania, Calabria, Sicilia e Sardegna questa riguarda infatti 1 giovane su 3.

I dati sulla dispersione scolastica esplicita e implicita arrivano da Roberto Ricci, responsabile nazionale prove Invalsi sull’editoriale “La dispersione scolastica implicita” pubblicato questo mese.

Solo il Veneto e la Provincia autonoma di Trento riescono a mantenere la quota dei dispersi totali al di sotto del 10% dei giovani, raggiungendo quindi l’obiettivo posto dall’Ue per il 2020.

In tutto il resto del centro nord la quota dei dispersi totali oscilla tra il 15 e il 20% ma in molte regioni del Mezzogiorno i dispersi totali sono più del 25% fino a raggiungere il 31,9% in Campania, il 33,1% in Calabria, il 37% in Sicilia e il 37,4% in Sardegna.

Dunque 1 giovane su 3 tra i 18 e i 24 anni in Campania, Calabria, Sicilia e Sardegna non possiede le competenze di base nella capacità di lettura, di fare semplici calcoli, per non parlare della comprensione dell’inglese.

Versione stampabile
anief banner
soloformazione