Dispersione e soldi al Nord. Interviene Rossi Doria: “non è un problema esclusivo del Sud”

di redazione
ipsef

red – Dopo l’intervento da parte della nostra redazione che ha evidenziato una contraddizione in termini che vede lo stanziamento di maggiori risorse al Nord per la dispersione scolastica, è intervenuto il Sottosegretario Marco Rossi Doria.

red – Dopo l’intervento da parte della nostra redazione che ha evidenziato una contraddizione in termini che vede lo stanziamento di maggiori risorse al Nord per la dispersione scolastica, è intervenuto il Sottosegretario Marco Rossi Doria.

Al Gr1 ha così commentato: "La dispersione non è più un problema esclusivo del Sud ma riguarda purtroppo le aree di esclusione economica e sociale di tutto il paese. I dati sono allarmanti anche al Nord: nel 2011 la Lombardia aveva quasi lo stesso numero di ragazzi dispersi della Campania. La percentuale può essere più bassa, ma su una popolazione scolastica più alta c’è una questione in termini di quantità, quindi bisogna vederla in questa complessità".

Ha poi continuato: "Campania, Calabria, la Puglia e la Sicilia sulla dispersione scolastica hanno avuto 50 milioni di fondi europei mentre le altre regioni questi fondi non li hanno avuti", ha spiegato parlando dei 15 milioni stanziati sulla dispersione scolastica in attuazione del decreto legge ‘L’Istruzione riparte’. "Non è una misura a pioggia – ha sottolineato –  è una misura mirata e io la difendo strenuamente".

Vedi anche

Dispersione al Sud, ma soldi al Nord. Lombardia 2mln e 200, Sicilia 1mln e 500

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione