Dispersione e orientamento. Giannini: “bisogna lavorare anche fuori dalle aule”

Di
WhatsApp
Telegram

Sulla dispersione scolastica, il Ministro, intervenuto alla trasmissione "La telefonata" su Canale5, ha affermato: "spesso la facoltà viene scelta come scommessa familiare o con scarsa conoscenza del corso di studio"

Sulla dispersione scolastica, il Ministro, intervenuto alla trasmissione "La telefonata" su Canale5, ha affermato: "spesso la facoltà viene scelta come scommessa familiare o con scarsa conoscenza del corso di studio"

Secondo il Ministro è nella scuola media inferiore e superiore dove "il problema è più complesso e ha a che fare con la dimensione dell’educazione. Lì  bisogna lavorare non solo nelle aule ma fuori, nella società  valutando quello che le famiglie non riescono a fare e la scuola non riesce a dare. Si tratta di un discorso molto più complesso", ha concluso

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur