Disoccupazione NASpI, cosa bisogna fare per non averla sospesa al 31 dicembre

WhatsApp
Telegram

Per le prestazioni di disoccupazione NASpI in corso di fruizione, e per le quali nel 2023 è stata effettuata la dichiarazione relativa al reddito annuo presunto (con reddito diverso da zero) è necessario comunicare entro il 31 gennaio 2024 anche il reddito presunto riferito all’anno 2024.

Lo ha comunicato l’Inps con messaggio del 5 dicembre.

La comunicazione – ha precisato l’Istituto -va fatta anche se il reddito presunto per il 2024 è pari a zero.

Se non ci sarà nessuna comunicazione la disoccupazione verrà sospesa al 31 dicembre 2023.

Per coloro che invece hanno comunicato per il 2023 un reddito presunto pari a zero l’erogazione della prestazione non verrà sospesa, ma resta fermo l’obbligo di comunicazione entro il 31 gennaio 2024 nel caso in cui si preveda di produrre per l’anno 2024 un reddito diverso da zero.

WhatsApp
Telegram

“Percorsi abilitanti 30 CFU ai sensi dell’art. 13 del DPCM 04/08/2023”.  Hai tempo solo fino al 27 giugno 2024. Contatta Eurosofia