Dismesso il patrimonio Indire. A chi andranno i soldi?

WhatsApp
Telegram

Bella domanda, la logica suggerirebbe che, trattandosi di beni appartenenti ad un ente del Ministero dell’istruzione, a quest’ultimo dovrebbero andare. Ed invece non è così scontato.

Bella domanda, la logica suggerirebbe che, trattandosi di beni appartenenti ad un ente del Ministero dell’istruzione, a quest’ultimo dovrebbero andare. Ed invece non è così scontato.

A svelare la faccenda una interrogazione parlamentare ad opera di Tidei, Orfini e Iori. Deputati che hanno chiesto al Ministero che fine faranno i soldi di tale dismissione, prevista dalla legge di stabilità 2014.

La dismissione, ricordiamo, ha quale scopo di reperire le risorse necessarie per il rilancio dell’occupazione e della crescita economica. I parlamentari hanno chiesto se non fosse opportuno che le risorse liberate dalla dismissione dei suddetti immobili andasse al bilancio del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca.

La risposta del Ministero è stata alquanto laconica, sostenendo che la destinazione delle risorse che deriveranno dalla dismissione degli immobili in questione, non rientra nella competenza del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca ma dell’Agenzia del demanio.

Insomma, bisognerà attendere il responso di quest’ultimo per scoprire che fine faranno tali fondi. Sperando anche di conoscerne anche la consistenza.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur