Disegnare con Libre Office

di Antonio Faccioli
ipsef

item-thumbnail

Quando pensiamo a LibreOffice probabilmente pensiamo subito alla videoscrittura o al foglio di calcolo. Tuttavia in questo programma esistono anche altri moduli come Impress e Draw che possono essere utilizzati in maniera molto agevole e offrire tanti spunti di lavoro per la didattica, sia per preparare materiali per le lezioni sia per il lavoro in classe.

LibreOffice Draw in particolare è il modulo dedicato alla grafica. Non è un software per fare fotoritocco, per questo ci sono altre applicazioni, ma il suo utilizzo è orientato principalmente al disegno e alla composizione.

L’interfaccia grafica è molto semplice ed intuitiva, ma dietro ad un scarno ambiente ci sono potenti strumenti raggiungibili tramite le barre degli strumenti, la barra laterale e i vari menu.
Abbiamo la possibilità di lavorare con più pagine e attraverso la barra apposita questa attività non è mai stata così semplice. Possiamo aggiungere, eliminare, copiare, tagliare fogli con un paio di clic del mouse.

Sicuramente la barra degli strumenti di disegno visibile in maniera predefinita in Draw, ed attivabile anche negli altri moduli di LibreOffice, ci permette di utilizzare forme geometriche, nuvolette, frecce, smile che combinate assieme possono dar vita ad esempio a disegni e diagrammi di flusso. Inoltre se vogliamo cimentarci con curve e punti, sempre nella stessa barra, abbiamo a disposizione una matita che ci permette di creare forme personali con e senza riempimento.

Possiamo utilizzare LibreOffice Draw per realizzare volantini e locandine. Infatti possiamo inserire immagini e scritte con le caselle di testo. Tutti gli oggetti possono essere ruotati, tagliati e manipolati.

Se vogliamo realizzare una scritta colorata possiamo divertirci con lo strumento Fontwork oppure convertire il testo in curva e con gli strumenti di unione o di divisione creare riempimenti per il nostro testo, come per esempio nell’immagine di apertura di questo articolo.

Inoltre Draw lavora per livelli, pertanto i vari oggetti (immagini, forme, scritte) vengono posizionati in automatico su strati diversi che l’utente può semplicemente riorganizzare, portando l’elemento in primo piano, sullo sfondo o dietro ad altri.

I contesti di utilizzo però possono essere i più svariati. LibreOffice Draw essendo un programma versatile e semplice nel suo utilizzo, ma ricco di funzionalità, oltre ad essere un valido strumento per il docente adatto ad elaborare materiale didattico, potrebbe offrire in classe diverse opportunità laboratoriali.

In particolar modo se utilizzato in abbinata con gli altri moduli di LibreOffice. Potremmo ad esempio realizzare un disegno e con il semplice copia/incolla inserirlo in un documento con Writer, piuttosto che in una presentazione con Impress.

Teniamo presente inoltre che LibreOffice Draw permette di esportare l’intera pagina o una selezione di essa in diversi formati immagine. Pertanto si potrebbe ad esempio scegliere di esportare il lavoro in PNG, che ci permette di salvare anche le trasparenze, e utilizzare il risultato in una pagina di un blog.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione