Concorso dirigenti, Anief: precari e neo-assunti possono presentare domanda, faremo ricorso. Già pronto il modello cartaceo

Anief – È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 90 il bando che dà il via alle nuove procedure concorsuali per la selezione di 2.900 docenti, da ammettere al corso di formazione per nuovi Dirigenti Scolastici. Come previsto dall’Anief, il testo, all’art. 3 comma 1, conferma l’esclusione dalla selezione del personale precario e dei docenti neo-immessi in ruolo o di ruolo che non hanno ancora superato l’anno di prova.

 Il bando di concorso, rifacendosi al Decreto Ministeriale n. 138/2017, ovvero al Regolamento pubblicato in estate, prevede infatti che alla selezione può partecipare solo “il personale docente ed educativo delle istituzioni scolastiche ed educative statali assunto con contratto a tempo indeterminato, confermato in ruolo ai sensi della normativa vigente”.

Ancora una volta, dunque, Il Ministero dell’Istruzione concretizza l’esclusione dei docenti precari abilitati e impedisce la partecipazione anche ai docenti neo-immessi in ruolo o di ruolo che ancora non hanno superato l’anno di prova, pur se in possesso di tutti gli altri requisiti richiesti. L’Ufficio Legale Anief ha predisposto uno specifico modello cartaceo di partecipazione al concorso, riservato alle categorie escluse dal Miur e attivato le procedure di adesione allo specifico ricorso per ottenere l’accesso al concorso DS del personale precario abilitato e dei docenti neo-immessi in ruolo o di ruolo che ancora non hanno superato l’anno di prova.

L’Anief, unico sindacato nazionale della scuola che si è opposto fin da subito alle illegittime discriminazioni previste nella selezione dei nuovi dirigenti scolastici, in queste ore ha predisposto un particolare modello cartaceo di partecipazione al concorso DS riservato ai ricorrenti e avvia la procedura di adesione allo specifico ricorso predisposto dal nostro sindacato.

Possono aderire, dunque, al ricorso Anief tutti i docenti precari abilitati in possesso di laurea (magistrale, specialistica o del vecchio ordinamento, oppure di diploma accademico di II livello o diploma accademico di vecchio ordinamento) che hanno prestato almeno 5 anni di servizio utile (180 gg di servizio per anno scolastico prestato anche in modo non continuativo, oppure servizio ininterrotto dal 1° febbraio fino al termine delle operazioni di scrutinio finale) con contratti a tempo determinato in scuola statale o paritaria.

L’Ufficio Legale Anief ritiene di poter considerare validi, ai fini del computo dei 5 anni di servizio per i ricorrenti, anche gli anni di svolgimento del dottorato di ricerca, purché già conseguito. Per poter proporre il ricorso al TAR Lazio, è indispensabile garantire l’invio entro i termini dettati dal Miur (dal 29 novembre al 29 dicembre) della domanda cartacea predisposta dall’Ufficio Legale Anief e utile per tutte le categorie di docenti esclusi. Nelle prossime ore, inoltre, Anief invierà a tutti i docenti che hanno già aderito al ricorso le istruzioni operative utili per formalizzare la loro partecipazione al concorso per capi d’Istituto.

Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief e segretario confederale Cisal, afferma che “ancora una volta il nostro sindacato si opporrà alle illegittime discriminazioni poste in essere dal Ministero dell’Istruzione. Il TAR Lazio ci ha già dato ragione nel 2011 sull’illegittimità dell’esclusione del personale precario dalla possibilità di partecipare al Concorso per accedere ai ruoli dirigenziali della scuola pubblica e patrocineremo nuovamente i loro diritti così come tuteleremo il diritto alla partecipazione del personale neo-immesso in ruolo che ancora non ha superato l’anno di prova”.

La domanda di partecipazione cartacea, utile ai fini della corretta proposizione del ricorso, dovrà essere spedita per raccomandata A/R entro i termini stabiliti dal Miur (dal 29 novembre al 29 dicembre). Tutti gli iscritti Anief, inoltre, possono usufruire di tariffe agevolate per l’iscrizione ai corsi di preparazione al concorso DS organizzati dall’Ente Eurosofia.

Il corso di preparazione al Concorso DS organizzato da Eurosofia è articolato in moduli, si svolge in modalità e-learning, attraverso video-registrazioni (disponibili 24 ore su 24), la consultazione e lo studio di dispense con approfondimenti semplici e schematici sugli argomenti oggetto del concorso ed esercitazioni con circa 400 items a risposta multipla. Il corso ha una durata complessiva di 250 ore di cui: 200 ore online, 10 ore di videoregistrazioni e 40 ore di studio in autoapprendimento attraverso il manuale cartaceo e l’e-book con le modifiche introdotte dalla Legge 107/2015. È prevista l’organizzazione di corsi in presenza per approfondimenti tematici rivolti a gruppi formati da almeno 15 persone.

Per avere ulteriori informazioni sul corso di preparazione al concorso offerto da Eurosofia e per conoscere le tariffe agevolate riservate agli iscritti Anief cliccare qui.

I docenti precari e neo-immessi in ruolo che intendono aderire al ricorso Anief, finalizzato alla partecipazione al concorso per dirigenti scolastici, possono cliccare qui.

Segui il nuovo ciclo formativo Eurosofia: “Educazione civica, cittadinanza attiva e cultura della sostenibilità a scuola”