Disabilità. Le regioni hanno ridotto i servizi di logopedia. Lettera

Stampa

Vorremmo sottolineare una difficoltà emersa in questi anni fra gli insegnanti che seguono alunni disabili: le regioni hanno in molti casi ridotto in modo significativo i servizi della neuropsichiatria infantile.

Questo ha portato ad una difficoltà grave per le famiglie e le scuole nella diagnosi dei bambini e negli interventi di aiuto nei loro confronti.

In modo particolare si sono ridotti gli interventi di logopedia, un servizio in molti casi essenziali per chi presenta problemi che incidono sull’apprendimento.

Chiediamo che si intervenga su questo nei confronti delle regioni dalla quale dipendono le aziende sanitarie locali. Chiediamo che si tutelino in questo modo i componenti più deboli della nostra società.
I Comuni possono operare attraverso le conferenze dei sindaci per sollecitare risposte in questo senso, per proteggere i cittadini più deboli.

Lorenzo Picunio

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur