Disabili, 11 minori su 100 mila presentano disturbi di tipo intellettivo

di redazione
ipsef

item-thumbnail

L’Istat ha pubblicato l’annuale rapporto sull’integrazione degli alunni con disabilità, frutto dell’indagine svolta nelle scuole primaria e secondaria di primo grado.

Disturbi di tipo mentale

Dal rapporto, come riferisce l’Ansa, emerge che i due terzi degli studenti disabili delle nostre scuole presentano una disabilità di natura intellettiva.

I giovanissimi, che presentano disturbi mentali dell’età evolutiva, si stima che siano 11 su 100 mila minori.

I disturbi di tipo mentale sono quelli più frequenti (73%) e sono spesso associati (56%) ad altri tipi di disabilità.

Differenze di genere

Sono state riscontrate, infine, delle differenze nella diffusione dei disturbi, a seconda del genere:

  • più diffusi tra i maschi i disturbi del comportamento, dell’attenzione (21% maschi e 10,1% femmine), i disturbi dello sviluppo (25,7% contro 20,4%) e quelli della sfera affettivo relazionale (17,7% e 14,0%);
  • più diffusa tra le femmine  la disabilità intellettiva e (52,4% contro 41,9%).
Versione stampabile
anief
soloformazione