Disabili a scuola, un deciso passo avanti verso la loro inclusione scolastica

Stampa
Sostegno, boom supplenze: più di 60 mila i docenti non abilitati

Comunicato Moige – La nuova riforma sull’inclusione scolastica punta al rafforzamento del patto di corresponsabilità tra la famiglia e la scuola e a un maggiore coinvolgimento e partecipazione dei genitori nella gestione scolastica dei propri figli.

La riforma, che riguarda oltre 200 mila minori, le loro famiglie e i loro compagni di classe, punta a rispondere alle esigenze e le necessità delle persone con disabilità, che rappresentano per i genitori e, da oggi, anche per la scuola un passaggio indispensabile per poter migliorare l’apprendimento, la crescita e quindi l’inclusione scolastica e sociale di tutti i nostri figli.

Positivo, infine, che la riforma consenta di svolgere azioni di informazione in modo diffuso ed adeguato ai docenti, alunni e famiglie per rendere il tema della disabilità un’occasione crescita personale e umana per tutti i componenti della comunità scolastica e civile”. ha dichiarato Antonio Affinita, Direttore generale del MOIGE

Stampa

Acquisisci le indispensabili competenze sulla Didattica digitale integrata. Eurosofia ha creato un ciclo formativo tecnico/pratico