Diritto ed economia nei primi due anni tutte le scuole secondarie: l’emendamento al Senato sarà PD

di redazione
ipsef

Ufficio Stampa Apidge – Venerdì 28 maggio il Senatore Roberto Ruta (PD) proporrà un proprio emendamento al disegno di legge “La buona scuola”  in cui è prevista l'introduzione dell' insegnamento delle discipline giuridiche ed economiche nei primi due anni di tutte le scuole secondarie di secondo grado, rispondendo ad una esigenza reale, e non più rinviabile, di formazione dell'uomo-cittadino del mondo.

Ufficio Stampa Apidge – Venerdì 28 maggio il Senatore Roberto Ruta (PD) proporrà un proprio emendamento al disegno di legge “La buona scuola”  in cui è prevista l'introduzione dell' insegnamento delle discipline giuridiche ed economiche nei primi due anni di tutte le scuole secondarie di secondo grado, rispondendo ad una esigenza reale, e non più rinviabile, di formazione dell'uomo-cittadino del mondo.

La scuola dunque è chiamata a occuparsi a che sia consentito agli studenti di avere una migliore comprensione della realtà sociale e politica odierna e metterli in condizioni di partecipare in maniera responsabile alla vita dello Stato di cui sono parte integrante, offrendo anche gli elementi cognitivi relativi alle regole che sono alla base del libero scambio di beni e servizi, dell'attività d'impresa, del libero mercato e del sistema economico-finanziario, indispensabili nell'era che ha visto l'avvento prorompente della società globale, della  new economy , dei nuovi mezzi di comunicazione e dei social network .

E come già previsto nel ddl S883 del 26 giugno 2013 “l ‘insegnamento delle discipline giuridiche ed economiche, garantito per qualità dai docenti abilitati della classe di concorso apposita (A 019) , è da iscriversi tra le materie umanistiche in grado di completare la preparazione e la formazione dei futuri cittadini improntata sul sistema valoriale proprio della Carta costituzionale italiana e dei suoi principi fondamentali”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione