Diritto e alfabetizzazione finanziaria nelle scuole medie: un progetto

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Apidge – Come è noto sono stati di recente presentanti una serie di progetti e proposte di legge in Parlamento per inserire la cosiddetta Educazione Civica nelle Scuole secondarie di primo grado per far fronte all’analfabetismo giuridico ed economico dei giovani e al fine di prevenire fenomeni quali il bullismo e la microcriminalità minorile.

A Caserta, e per la precisione all’ISISS Terra di Lavoro, diretto da Emilia Nocerino, anticipando i tempi, in attesa delle modifiche normative in materia, si è creato un accordo di rete tra più scuole per attivare, senza gravare sulle casse dello Stato, la prima sperimentazione finalizzata alla alfabetizzazione economico finanziaria ed allo sviluppo delle competenze giuridiche di base degli alunni delle scuole medie, sulla base di un progetto di rete che coinvolge scuole di Caserta, Maddaloni, Casagiove, Recale e di San Nicola la Strada.

Le reti di scuole sono, infatti, uno strumento che intende valorizzare l’autonomia delle istituzioni scolastiche attraverso forme di collaborazione e utilizzo di risorse comuni, siano esse umane, finanziarie e strumentali, per il perseguimento di specifici obiettivi istituzionali, ascrivibili anche al Piano triennale dell’offerta formativa.

Il progetto è stato predisposto da Anna Tiseo, docente dell’ISISS Terra di Lavoro, con il sostegno ed il patrocinio di APIDGE, l’Associazione dei docenti di discipline giuridiche ed economiche, che da tempo porta avanti la battaglia per diffusione della cultura giuridico-economica-finanziaria in tutte le scuole. I nuclei tematici dell’insegnamento proposto verteranno sulla Costituzione italiana e sulle basi del Diritto, così come l’alfabetizzazione finanziaria fin dai primi anni di scuola: essi rivestono un ruolo imprescindibile nell’ambito della crescita del cittadino consapevole e responsabile delle proprie azioni. Si tratta di un insegnamento che può essere impartito in maniera scientificamente corretta ed efficace solo da parte di insegnanti specializzati, di cui attualmente sono sprovviste le scuole medie, ma che generalmente fanno parte dell’organico degli Istituti secondari superiori.

Grazie allo speciale accordo di rete tra le scuole medie e l’ISISS Terra di Lavoro sarà dunque possibile che, senza oneri per lo Stato, centinaia di studenti della città e del comprensorio casertano siano messi nella condizione di riflettere e analizzare tematiche sociali molto impegnative, ma molto importanti per la loro crescita sia educativa sia didattica.

Dettagli del progetto possono essere visionati sul sito dell’ISISS Terra di Lavoro (http://www.istitutoterradilavoro.it/) e può costituire un esempio e una guida per altri Istituti che intendano procedere nella stessa direzione.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione