Graduatorie ad esaurimento, Corte Appello Milano conferma diritto a reinserimento

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La Corte di Appello di Milano conferma il diritto al reinserimento in graduatoria ad esaurimento a favore dei docenti depennati dalle Graduatorie ad esaurimento.

Vittoria della UIL Scuola a favore di una iscritta al sindacato, patrocinata dall’Avv. Domenico Naso e dall’Avvocato Damiano Ventura presso la Corte di Appello di Milano, la quale con sentenza n. 1227 del 26 giugno 2018 , riformando una sentenza del Tribunale del lavoro di Milano, ha “..accertato il diritto dell’appellante a essere reinserita nelle graduatorie ad esaurimento”.

Con la decisione in commento viene confermato il ragionamento della Corte di Cassazione che aveva già concesso il reinserimento di un docente depennato per non aver proposto la domanda di aggiornamento della propria posizione in Graduatoria ad esaurimento.

Occorre sottolineare che non si tratta di un inserimento ex novo ma dell’accertamento del diritto del docente che già figurava nelle g.a.e. ad esservi reinserito qualora – in occasione di un aggiornamento indetto con decreto del M.I.U.R. – non avesse inviato la domanda di aggiornamento e quindi fosse stato depennato dalla graduatoria di appartenenza.

Versione stampabile
anief
soloformazione