Diritto al diritto

di Lalla
ipsef

red – Battaglia appoggiata da Professione Insegnante affinchè i docenti di Diritto possano insegnare anche "Cittadinanza e Costituzione" nella scuola secondaria di I grado.

red – Battaglia appoggiata da Professione Insegnante affinchè i docenti di Diritto possano insegnare anche "Cittadinanza e Costituzione" nella scuola secondaria di I grado.

L’insegnamento del diritto riveste un ruolo fondamentale nella formazione di ogni individuo quale membro di una collettività organizzata e democratico. Solitamente si pensa al diritto come ad una sovrastruttura artificiale e prescrittiva dimenticando che compiamo un atto giuridico ogni qualvolta eseguiamo azioni per noi assolutamente naturali come effettuare un acquisto o fermarsi al semaforo.

Dunque l’insegnamento del diritto serve a far capire che quelle che si andranno a studiare sono le “regole del gioco”, quelle che caratterizzano la vita del cittadino e che stabiliscono le coordinate per una convivenza tranquilla ed ordinata, limitativa senza dubbio delle singole libertà individuali, ma proprio per questo tali da consentire ad individuo di agire senza danneggiare gli altri in un generale contesto di cooperazione per la realizzazione dei fini comuni. Tali motivi sottolineano la centralità dell’insegnamento delle discipline giuridiche e dei relativi contenuti culturali e formativi che non a caso è stato introdotto con due D. M. del 1992 e del 1994, nonché dal “Progetto Brocca”per i licei in tutti i percorsi di studio.

Invece quasi come una beffa un ministro AVVOCATO ha eliminato in nome di un risparmio di spesa l’insegnamento del diritto dai licei e ridotto le ore anche negli istituti tecnici e professionali, creando non solo casi di docenti soprannumerari ma togliendo anche ogni speranza ai precari di avere un incarico a tempo determinato.

Pertanto i docenti precari di materie giuridiche chiedono al ministro dell’Istruzione di ridare dignità alla materia, restituendo le ore tagliate, ma di affidare ai docenti di materie giuridiche l’insegnamento di “cittadinanza e costituzione” nella scuola media attualmente affidata ai colleghi di lettere, i quali, pur riconoscendo le loro competenze storiche, sono in grado al di spiegare la genesi storica della costituzione, ma non i contenuti tecnici di competenza dei docenti di discipline giuridiche. 

Versione stampabile
anief anief
soloformazione