Dirigenti scolastici: Udir mette a disposizione il modello di diffida per sbloccare l’indennità di vacanza contrattuale dal 1° settembre 2015

Stampa

Udir, il giovane sindacato dei Dirigenti Scolastici, predispone il ricorso per sbloccare l’indennità di vacanza contrattuale e mette a disposizione una specifica diffida elaborata dal proprio Ufficio Legale propedeutica all’azione legale. Il ricorso si propone un recupero di 4.470 euro di arretrati e l’aumento di 184 Euro mensili a regime nel 2018.

In base all’intesa del 30 novembre 2016 firmata dal Governo e dal CGIL-CISL-UIL, infatti, sono state disposte risorse per il rinnovo contrattuale 2016/2018 dei Dirigenti Scolastici rispettivamente dello 0,38% per il 2016 (+13 euro), 1,09% per il 2017 (+ 36 euro), 3,48% per il 2018 (+ 116 euro) al netto dell’IVC. L’Indennità di Vacanza Contrattuale, però, è bloccata dal 2008 quando, ai sensi della sentenza della Consulta n. 178 del 2015, dovrebbe essere adeguata e indicizzata al 50% del costo dell’inflazione programmata sin dal 1° settembre 2015 per un montante di: + 4,25% per il 2015 (+ 609 euro), + 4,26% per il 2016 (+1.846), + 4,66% per il 2017 (+ 2.015), + 5,51% per il 2018 per un totale di 184 euro a regime mensili.

La diffida risulta azione propedeutica al ricorso gratuito promosso da Udir per recuperare, al netto degli aumenti previsti dal disegno di legge di stabilità 2018, 4.470 euro di arretrati e aumenti di 184 mensili a regime nel 2018.

Scarica il modello di diffida ed effettua la pre-adesione gratuita al ricorso entro il 22 dicembre.

Invia la diffida ed effettua la pre-adesione al ricorso entro il 22 dicembre 2017

Scarica la lettera inviata ai dirigenti scolastici

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur