Dirigenti scolastici. Rembado (ANP), stipendi bassi per compiti gravosi come le reggenze

Stampa

Giorgio Rembado, presidente dell’Associazione nazionale presidi, ha commentato gli ultimi dati Aran sui compensi della P.A., tra cui quelli dei dirigenti scolastici, che guadagnano sessantatremila euro lordi annui, gli stipendi più bassi tra i dirigenti.

Rembado ha parlato anche del notevole carico di lavoro, specie quello delle reggenze, che obbligano i presidi a gestire un numero incredibile di scuole, addirittura fino a 15 in alcuni casi, senza alcun rimborso per le spese di viaggio tra una scuola e l’altra.

Lo stipendio di 63 mila euro di stipendio l’anno è la cifra che guadagna la generazione anziana dei presidi, dice Rembado, in realtà i vincitori degli ultimi concorsi hanno stipendi mediamente sui 55 mila euro annui lordi.

Lo stipendio, conclude Rembado, è molto più basso, pur avendo le stesse responsabilità, di quello dei dirigenti della P.a. e carichi a volte molto più gravosi.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur