Dirigenti scolastici, proposta per un rettorato scolastico elettivo

WhatsApp
Telegram

di Libero Tassella – Gli attuali dirigenti scolastici entreranno in un ruolo ad esaurimento, essi transiteranno a domanda presso altri settori della pubblica amministrazione, e d’ufficio presso il MIUR, strutture centrali e periferiche.

Nel periodo transitorio, con l’abolizione della legge 107/2015, sarà ridotto il potere che oggi la legge approvata nel luglio 2015 ha riservato al dirigente scolastico, che spesso sconfina nella discrezionalità e configge con il principio costituzionale della libertà di insegnamento, (cfr. chiamata diretta).

Saranno previsti corsi – concorsi a livello regionale con la collaborazione di amministrazione scolastica, università e scuola superiore della pubblica amministrazione, per selezionare i rettori scolastici , questi gradualmente andranno a sostituire gli attuali dirigenti scolastici, la dirigenza scolastica, dopo una revisione del titolo V, sarà soppressa.

I rettori saranno collocati in un albo regionale anche in più regioni e continuano a rimanere nel ruolo della docenza nel momento in cui non coprono la carica di rettore scolastico.

Il docente rettore scolastico con competenze didattiche e amministrative sarà eletto dal collegio dei docenti, previo esame di un curriculum, e resterà in carica per non più di 3 anni.

Il docente rettore scolastico è coadiuvato da collaboratori eletti dal collegio dei docenti che costituirà il consiglio del rettore elettivo.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur