Dirigenti scolastici nella gestione chiusura scuole, responsabilità penale ed Esami di Stato

di Paolo Quadrino

item-thumbnail

I Dirigenti Scolastici hanno avuto un ruolo fondamentale durante la gestione dell’emergenza Covid e la conseguente “chiusura” delle scuole anche se solo fisica, perché attività didattiche, pratiche amministrative e obblighi della Pubblica Amministrazione si sono dovuti ugualmente svolgere.

Il Prof. Antonello Giannelli, Presidente dell’Associazione Nazionale Dirigenti Pubblici ed Alte Professionalità della Scuola (ANP) sottolinea la sfida affrontata dai Dirigenti Scolastici già dal primo DPCM nel quale si indicava agli Istituti di ogni grado di “attivare modalità di didattica a distanza”, seppure con tutti i limiti di seguito constatati derivanti da molteplici fattori tra i quali le difficoltà di connessione o la mancanza di dispositivi da parte degli studenti a cui si è cercato di porre rimedio con il comodato d’uso.

I temi della responsabilità penale, delle norme di prevenzione e sicurezza sono tra i maggiori problemi da affrontare in vista della certa riapertura per i prossimi Esami di Stato, che ANP non riteneva necessaria, ma che accetta applicando le misure del protocollo definite dal Comitato Tecnico, chiedendo una riflessione e riforma delle regole per datori di lavoro quali sono i Dirigenti Scolastici, pubblici ufficiali, senza invocare “scudi penali”.

Versione stampabile
soloformazione