Dirigenti scolastici, il Tar dà ragione a 12 aspiranti: sì all’accesso alla funzione Polis

Il TAR del Lazio, con decreto N. 05298 – 2020 , ha disposto in via cautelare che 12 ricorrenti, depennati con decreto del Capo del Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione prot. n.1461 del 09.10.2019, dalla graduatoria del concorso a dirigente scolastico bandito con ddg 2017, possono accedere alla funzione Polis per la scelta delle regioni con cui si procederà all’assegnazione successiva delle sedi ai vincitori del concorso con decorrenza dal prossimo settembre.

Questa sentenza, benché cautelare, creerà effetti a catena sull’intera graduatoria anche nei prossimi anni.

Lo Snals-Confsal chiede al Ministero dell’Istruzione di affrontare rapidamente ed efficacemente la situazione creata dal provvedimento cautelare nonché di avviare un rapido confronto per avviare a soluzione le altre questioni legate alle criticità di una procedura concorsuale nazionale con ruoli regionali.

Nel frattempo studieremo ogni iniziativa utile a tutelare gli interessi dei lavoratori coinvolti e ad evitare che vadano perduti posti di dirigente scolastico.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia