Dirigenti scolastici, estendere corso-concorso 80 ore a ricorrenti 2011. Lettera

WhatsApp
Telegram

Gent.le Senatrice Puglisi, leggiamo su internet ed anche sui social la sua netta presa di posizione riguardo all’esito che ha avuto l’emendamento, a suo nome, al decreto vaccini.

Lei sostiene, e non vi e’ alcun motivo per non crederle, di avere a cuore le sorti della scuola italiana unitamente al suo partito e al Governo. Ma se così e’, perché, anche in considerazione del numero abnorme di scuole che non avendo un DS titolare andranno nel prossimo a.s. in reggenza arrecando (come gia’ accaduto nell’ultimo anno scolastico) grave nocumento agli alunni ed alle famiglie di questi, non si pensa di estendere il corso-concorso di 80 ore di cui alla legge 107/2015 (che ha visto partecipare taluni che non avevano MAI fin li’ sostenuto alcuna prova concorsuale) anche a noi pochi ricorrenti del concorso 2011 che abbiamo superato ben tre prove su quattro e portiamo con noi svariati titoli che indiscutibilmente testimoniano competenze ed esperienze specifiche nella gestione scolastica?

All’uopo, sono stati presentati nel tempo vari emendamenti ( legge di stabilità, decreto mille proroghe etc) ed ancora ve ne saranno nei prossimi giorni al Decreto sul Mezzogiorno. Negli svariati incontri con illustri rappresentanti del governo ci e’ stata sempre, unanimamente, riconosciuta una legittima ed innegabile priorita’ di accesso ad un possibile nuovo corso-concorso. Vogliate allora dare, Lei, il suo partito, il Governo tutto, un reale e concreto segnale di apertura e di disponibilità in questa prossima imminente occasione.

Siamo figli di un dio o di un concorso minore?

Per l’esiguo gruppo di ammessi alla prova orale da noi rappresentato in Sicilia

proff. daniela gemelli

domenico giarraffa

mirella mancuso

WhatsApp
Telegram

Concorso ordinario secondaria: diventerà annuale. Nessuna prova preselettiva. Eurosofia mette a disposizione i propri esperti