Dirigenti Scolastici devono ruotare tra le scuole della provincia, così si evitano i “feudi”. Lettera

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Libero Tassella – I dirigenti scolastici devono ruotare. Incarichi triennali rinnovabili eccezionalmente ma solo previo gradimento del personale e per una sola volta.

Non è possibile che in dirigente resti in una scuola più di tre anni ed eccezionalmente più di sei anni se la sua richiesta é suffragata da attestazione di un gradimento da parte del personale della scuola che il DS ha amministrato.

Nelle scuole si sono creati dei veri e propri feudi che si devono smantellare. Andiamo oltre il feudalesimo e reclamiamo l’epoca dei liberi comuni, dove i Consoli restavano in carica solo un anno, per evitare clientele e corruzioni.

Fa specie che i sindacati non condividano un’ impostazione del genere anzi la ostacolano come hanno fatto reentemente due sindacati di categoria, la Cisl e lo Snals.

Dirigenti Scolastici devono cambiare scuola ogni tot anni contro il rischio corruzione. No dei sindacati

Versione stampabile
anief anief
soloformazione