Dirigenti Scolastici, convegno UDIR 9 novembre a Catania. Si parlerà di sicurezza e nuovi tagli alle retribuzioni

di redazione
ipsef

item-thumbnail

comunicato UDIR – Stare a capo di una scuola non è stato mai difficile come ai nostri giorni. Lo sanno bene i Dirigenti Scolastici che, sempre più oberati da immani responsabilità e crescenti incarichi, debbono sobbarcarsi diversi istituti, contenenti moltissimi studenti.

Già, perché a volte si perde di vista il vero problema: le nostre scuole sono la ‘casa’ dei giovani per gran parte del loro tempo, e creare un ambiente quanto più adeguato serve anche e soprattutto a permettere loro di abitare un futuro migliore.

Dicevamo, questa è storia recente ma allo stesso tempo conosciuta e lo sanno benissimo i nostri ex presidi che iniziano a dire no e a non accettare più le condizioni precarissime in cui versano le scuole, metà delle quali costruite prima del 1971, come una recente indagine del periodico L’Espresso ha riassunto. Il problema della sicurezza è reale e grave; da poco Udir ha fatto sentire la propria voce, avanzando le richieste di modifica della normativa vigente a Montecitorio, dinanzi alle commissioni riunite Cultura e Lavoro, alla presenza di esperti sulla sicurezza scolastica e dell’ex giudice di Cassazione Raffaele Guariniello.

Udir, associazione sindacale formatasi per tutelarle i dirigenti scolastici delle nostre scuole, dal momento della sua nascita si è battuta per far valere i loro diritti sempre più minati da crescenti carichi di lavoro, responsabilità enormi, da spostamenti continui per raggiungere plessi e sedi scolastiche aggravati dalla riforma Renzi-Giannini, sempre però in cambio di buste paga a dir poco esigue.

Forte dei successi raccolti nell’anno scolastico trascorso grazie ai seminari Le tre R della Dirigenza: Rischi, Responsabilità e Retribuzione, prosegue la corsa del giovane sindacato che rilancia nuovi incontri promossi per sostenere il duro ruolo di chi dirige, oggi, una scuola. UDIR ed EUROSOFIA hanno organizzato una seria di convegni formativi e informativi che hanno raggiunto e toccheranno tantissime città.

Il prossimo incontròSicurezza in reti di scopo: Dirigenti a confronto. I nuovi tagli della dirigenza” avrà luogo a Catania il 9 novembre, presso IPSSOA K. Wojtyla e raccoglierà l’esperienza dei dirigenti siciliani e di tutta Italia. Al termine dell’incontro, sarà possibile sottoporre ai nostri esperti, tra cui il DS Pietro Perziani, e ai nostri legali i cedolini per controllare la legittimità delle trattenute (fino a 10mila euro) operata dal Tesoro a seguito del taglio del Fun e del Cir firmato. Si discuterà anche della sentenza della Cassazione sulla vigilanza degli alunni fuori il plessodel caso degli alunni non vaccinati, nonché di altri avvenimenti che hanno coinvolto i DS in queste settimane.

Il sindacato infatti mette a disposizione dei propri iscritti un servizio di consulenza gratuito per analizzare il cedolino relativo alle trattenute e/o al pagamento degli arretrati a seguito della firma dei CIR regionali e del taglio del FUN 2012/2017; è giunto alla creazione di questo ulteriore servizio dopo le tantissime segnalazioni di dirigenti scolastici pervenute al proprio indirizzo e-mail [email protected] e durante i convegni sulle Tre R della Dirigenza. Ha ritenuto dunque indispensabile venire incontro a tali esigenze, riservando ai propri soci quest’azione. Difatti, risultano essere diversi gli errori commessi dall’amministrazione anche rispetto alle fasce di appartenenza; per ovviare a tale inghippo, risulta necessario inviare subito una diffida per recuperare le somme spettanti e interrompere i termini di prescrizione, salvo poi adire il giudice del lavoro in caso di ottemperanza da parte delle RTS.

Secondo Marcello Pacifico, segretario organizzativo della Confedir, cui aderisce Udir, “I dirigenti scolastici sono sempre più soffocati da obblighi e oneri, in cambio di compensi dimezzati rispetti ai colleghi del pubblico e privato. Il nostro sindacato si batte, dal momento della sua nascita, per i diritti di chi è a capo delle nostre scuole, è al loro fianco e tale rimarrà: i seminari vogliono essere un segno tangibile della nostra vicinanza e volontà di cambiare gli eventi”.

Tra gli obiettivi primari che Udir porta avanti ricordiamo la perequazione interna per recuperare la RIA agli assunti dal 2001-02, il ripristino delle risorse tagliate al FUN dal 2011-12, i ricorsi per il recupero del TFR/TFS, per la trattenuta Enam, il ricorso per lo sblocco dell’indennità di vacanza contrattuale. Inoltre, Udir offre ai suoi soci una polizza assicurativa professionale gratuita, consulenze gratuite svolte da esperti di ogni settore, corsi di formazione e aggiornamento attraverso il proprio Ente di formazione Eurosofia, oltre a una convenzione con Cedan che permette di usufruire di servizi di Caf e patronato e tanti altri servizi e vantaggi.

Invia la scheda di adesione all’indirizzo e-mail [email protected]

Aderisci al ricorso contro i Recuperi erariali (CIR)

Per aderire al ricorso per l’assegnazione della RIA, scarica la diffida e pre-aderisci

Per aderire al ricorso contro il taglio del FUN, vai al seguente link

Per aderire al ricorso per lo sblocco dell’indennità di vacanza contrattuale, scarica la diffida e pre-aderisci

12 ottobre 2017                                                                                                     Ufficio Stampa Udir

Versione stampabile
anief anief