Dirigenti scolastici, al via il negoziato per il rinnovo del Contratto. Risorse stanziate per aumento stipendi

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Prende il via il negoziato riguardante il rinnovo del contratto  dei dirigenti dell’area Istruzione e ricerca, compresi i dirigenti scolastici. 

Nell’incontro odierno, come riferisce l’ANP, è stato delineato il percorso da seguire nei lavori.

L’Aran ha proposto che il negoziato proceda affrontando le seguenti tematiche:

  • il modello delle relazioni sindacali;
  • i diritti dei lavoratori legati ai cambiamenti sociali già riconosciuti nel CCNL di comparto  (ad es. malattia, assistenza, unioni civili);
  • apparato disciplinare e sanzionatorio;
  • struttura retributiva e allineamento  della retribuzione dei dirigenti scolastici a quella degli altri dirigenti dell’area.

I sindacati dovrebbero essere riconvocati da qui a dieci giorni.

Aumenti stipendiali

Il nuovo contratto dei dirigenti dell’Area Istruzione e Ricerca determinerà, quando sarà firmato (al momento siamo solo al primo incontro), un aumento stipendiale per i Presidi alla luce delle risorse stanziate in legge di Bilancio: 37 milioni di euro per il 2018, 41 mln di euro per il 2019 e 96 a regime dal il 2020.

L’aumento stipendiale, che riguarderà circa 8mila dirigenti scolastici,  sarà a pioggia, dato che ad essere interessata è la retribuzione di posizione parte fissa.

Versione stampabile
soloformazione