Dirigenti scolastici, 212 assunzioni. Restano le reggenze, parte il corso concorso

di Elisabetta Tonni
ipsef

item-thumbnail

L’anno scolastico 2018/9 si aprirà con numerose scuole ancora affidate in reggenza. Nel frattempo si svolgerà il nuovo concorso per dirigenti scolastici, ma per arrivare al 2019/20 occorrerà probabilmente semplificare il percorso.

La carenza di dirigenti scolastici sul territorio è stata risolta finora affidando a uno stesso dirigente più scuole (le reggenze), oltre a quella in cui risulta titolare. Dal 1° settembre 2018 ci saranno ancora 1.700 dirigenti reggenti di una o più scuole

Il nuovo concorso indetto dal Miur selezionerà 2.425 nuovi presidi che però entreranno in ruolo solo dall’anno scolastico 2019/20

Le date del concorso

A conti fatti, però i tempi sono troppo stretti e c’è chi teme che neanche la scadenza del 2019/20 potrà essere rispettata. 

Per questo motivo è allo studio un percorso semplificato, anticipato dal Sen. Pittoni (Lega) Concorso Dirigenti Scolastici, Pittoni “percorso semplificato per assumere i nuovi Presidi dal 2019/20”

Assunzioni per l’a.s. 2018/19

Nel frattempo il Miur ha richiesto l’assunzione di 212 dirigenti dalle liste dei concorsi precedenti 

UDIR: mantenere in servizio chi vuole

La proposta di UDIR è di ovviare alle reggenze mantenendo in servizio, su base volontaria, i Dirigenti Scolastici che dovrebbero andare in pensione dal 1° settembre 2018.

Versione stampabile
anief
soloformazione