Dirigenti. L’assegno ad personam non è riassorbibile

Stampa

ANP – Il MEF ha riconosciuto l’errore riguardante la corresponsione dell’assegno ad personam per i dirigenti ex presidi incaricati, ripristinandone la corresponsione integrale a partire dal prossimo mese di settembre.

ANP – Il MEF ha riconosciuto l’errore riguardante la corresponsione dell’assegno ad personam per i dirigenti ex presidi incaricati, ripristinandone la corresponsione integrale a partire dal prossimo mese di settembre.

La nota del MEF, che pubblichiamo in allegato, dispone inoltre il recupero delle decurtazioni già operate entro la fine del mese di settembre.
Si tratta di un successo evidente delle inizative tempestivamente da noi assunte in merito alla questione.

Nel mese di agosto, inoltre, come già annunciato in un nostro precedente comunicato, sono stati corrisposti gli arretrati relativi all’applicazione dei CCNL.
Stiamo verificando, a tal proposito, l’adeguatezza delle cifre corrisposte.

Nota MEF

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur