Dirigenti: annullamento concorso presidi 2017 avrebbe effetto disastroso

Stampa

Un annullamento del concorso presidi 2017 da parte del Consiglio di Stato avrebbe “un effetto disastroso, deflagrante. Ad un impatto simile la scuola in questo momento non potrebbe reggere”.

Lo dichiara Paola Serafin, responsabile per i dirigenti scolastici della Cisl Scuola precisando: “Una sanatoria per evitare l’impatto sul contesto scolastico sarebbe possibile, ma richiede un impegno politico che però non è né certo né garantito”.

“Noi chiediamo da mesi un intervento per la riduzione della responsabilità penale e civile di presidi ed operatori di fronte alla pandemia e ancora non si è riuscito a fare nonostante l’impegno assunto esplicitamente dal Ministero. Quindi – afferma – speriamo che il concorso sia confermato. Non abbiamo bisogno di altri problemi”.
Assenza politica del Mi? “Il Ministero – risponde la sindacalista – non poteva intervenire per trovare una soluzione politica dal momento che si parla di reati addirittura penali, sui quali è la Magistratura che si deve pronunciare”.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia