Dirigenti, 2 mila euro in più di stipendio in Trentino. ANP chiede aumento per il resto d’Italia, ed è polemica

di redazione
ipsef

La Giunta provinciale del Trentino ha dato il via ad un aumento medio lordo per singolo dirigente scolastico di 2mila euro lordi.

La Giunta provinciale del Trentino ha dato il via ad un aumento medio lordo per singolo dirigente scolastico di 2mila euro lordi.

L'aumento è contenuto nel nuovo contratto, che includono premi anche per quei dirigenti che svolgono funzioni di reggenza.

Un accordo sottoscritto dai sindacati e che si inserisce in una fase di confronto sull'argomento stipendi che ha visto l'ANP chiedere nei giorni scorso un adeguamento alle altre dirigenze della PA.

Infatti, mentre un dirigente scolastico guadagna in media circa 57mila euro l'anno, un dirigente della PA arriva anche al doppio, a fronte di responsabilità che vanno dalla sicurezza, alla trasparenza, dalla gestione previdenziale, al numero di dipendenti da gestire, per non parlare degli studenti.

Una richiesta, quella dell'ANP, che ha, però, innescato delle polemiche nel mondo della scuola. A partire dai Partigiani per la Scuola Pubblica, che hanno attaccato il sindacato di categoria sostenendo irricevibile la richiesta, di fronte a problematiche che riguardano il mondo della scuola e che vanno dalla sicurezza, agli stipendi bassi dei docenti e degli ATA e ad altre questioni ritenute di primaria e prioritaria importanza.

Versione stampabile
anief anief
voglioinsegnare