Dirigente scolastico condannato per attività antisindacale

Stampa

La FLC CGIL Cuneo ha citato la dirigenza di un Istituto Comprensivo della provincia per violazione dell’articolo 28 della legge 300/70, cioè per condotta antisindacale.

Il giudice ha condannato l’Amministrazione, ordinando la cessazione di tale condotta e la rimozione degli effetti pregiudizievoli, alla pubblicazione del provvedimento sulla pagina principale del sito web della scuola per almeno 30 giorni e alle spese del procedimento, che ha liquidato in euro 1.823.

La dirigente scolastica, scrive in un comunicato la FLC CGIL di Cuneo, è stata accusata di condurre relazioni sindacali improntate ad omissioni, informative parziali e tardive, sottraendosi al confronto di merito con l’organizzazione sindacale impedendo che venisse verificato dai docenti il contraddittorio in atto con la dirigenza.

 

Stampa

Didattica digitale integrata. Eurosofia ha creato un innovativo ciclo formativo per acquisire le competenze specifiche