Direttiva 87. Quest’anno Invalsi alle medie solo per Italiano e Matematica. Sì a semplificazione dell’esame

Stampa

red – Il MIUR smentisce le voci di un cambiamento dell’esame di licenza media per l’a.s. 2011/12. Non ci sarà la prova Invalsi di Inglese. La prova è confermata per giorno 18 giugno.

red – Il MIUR smentisce le voci di un cambiamento dell’esame di licenza media per l’a.s. 2011/12. Non ci sarà la prova Invalsi di Inglese. La prova è confermata per giorno 18 giugno.

Viene però sottolineato che il Ministero “procederà in sede di revisione del regolamento di valutazione degli studenti ad una revisione complessiva dell’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione. Ciò con l’obiettivo di ridurre il numero di prove sostenute dagli studenti, ferma restando la finalità dell’esame che consiste nella verifica della maturazione complessiva degli alunni e del conseguimento degli obiettivi di apprendimento e dei traguardi per lo sviluppo delle competenze previsti dalle Indicazioni per il curricolo”.

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per l’Istruzione
Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica

Roma, 20 ottobre 2011

Oggetto: esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione (a.s. 2011/2012).

Si trasmette in allegato la direttiva n. 87 del 3/10/2011 con la quale, ai sensi dell’art 11, comma 4-ter, del decreto legislativo 19 febbraio 2004, n 59, sono stati definiti i criteri generali che l’INVALSI dovrà osservare nella predisposizione dei testi della prova scritta a carattere nazionale nell’ambito dell’esame di Stato conclusivo del primo ciclo d’istruzione.

Al riguardo la direttiva stabilisce che oggetto della prova, per l’a.s. 2011/12, saranno le conoscenze e le abilità acquisite dagli studenti in italiano e matematica. Le conoscenze e le abilità verranno valutate con riferimento agli obiettivi di apprendimento previsti per tali insegnamenti dalle Indicazioni per il curricolo al termine del primo ciclo di istruzione.

Come previsto dall’ordinanza ministeriale n.68 dell’1 agosto 2011,la prova scritta a carattere nazionale si svolgerà il 18 giugno 2012 in sessione ordinaria, il 25 giugno e il 3 settembre 2012, rispettivamente, in prima e seconda sessione suppletiva.

Pertanto, al fine di consentire alle scuole di disporre dei tempi necessari ad apprestare le misure organizzative di propria competenza e di fornire agli studenti e alle loro famiglie adeguate informazioni sulla natura e sulle modalità di svolgimento della prova nazionale, l’INVALSI invierà nelle prossime settimane una nota tecnica, concordata con questa Direzione generale, relativa alle modalità di trasmissione e consegna dei plichi alle scuole, ma soprattutto alla durata e alla somministrazione delle prove e alla loro correzione.

Le istituzioni scolastiche potranno, così, cominciare sin da ora a preparare gli studenti ad affrontare il complesso delle prove che costituiscono l’esame conclusivo del primo ciclo di istruzione.

Al riguardo si richiamano integralmente le istruzioni impartite con la C.M. n. 49 del 20 maggio 2010 e con la C.M. n. 46 del 26 maggio 2011, che devono, pertanto, intendersi confermate anche per il corrente anno scolastico.

Tuttavia è opportuno evidenziare che questo Ministero procederà, in sede di revisione del regolamento di valutazione degli studenti, come previsto dall’art. 14, comma 8, dello stesso d.p.r. 122/2009, ad una revisione complessiva dell’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione. Ciò con l’obiettivo di ridurre il numero di prove sostenute dagli studenti, ferma restando la finalità dell’esame che consiste nella verifica della maturazione complessiva degli alunni e del conseguimento degli obiettivi di apprendimento e dei traguardi per lo sviluppo delle competenze previsti dalle Indicazioni per il curricolo.

Il Direttore Generale
f.to Carmela Palumbo

Direttiva n. 87 del 3/10/2011

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia