Valditara: “Orientamento è fondamentale, lunedì partirà lettera alle famiglie dei ragazzi di scuola media”

WhatsApp
Telegram

“L’attuale scuola è classista, perché non riesce a realizzare la promozione sociale che ha realizzato in passato. La grande sfida è cambiare l’impostazione”. Così il ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, intervenendo alla festa di Fratelli d’Italia a Roma.

Poi aggiunge: “Occorre fare in modo che la scuola sia messa nelle condizioni giuste, in maniera tale che chi proviene da una condizione modesta possa realizzarsi come quello che viene da una famiglia benestante. Contro la dispersione scolastica dobbiamo creare alcuni presupposti fondamentali”. 

E ancora: “L’orientamento nella scuola è strategico e decisivo: lunedì partirà una lettera alle famiglie dei ragazzini di scuola media, abbiamo voluto intanto dare un segnale, fornire delle indicazioni alle famiglie che devono scegliere il percorso successivo per i propri figli per far capire e sapere quali sono le potenzialità occupazionali della regione in cui vivono, le possibilità di successo che il ragazzo avrà se sceglierà un determinato percorso”. 

“La scelta deve essere consapevole e il Ministero – ha aggiunto – deve mettere a disposizione delle informazioni, in questa grande alleanza che coinvolga famiglie, docenti, studenti e associazioni produttive del territorio”.

“L’orientamento deve svolgersi sino al termine delle superiori e deve vedere il ruolo decisivo del docente tutor che va introdotto a scuola e deve svolgere un ruolo di cooperazione, in una logica di team, con i docenti della classe, prendendosi carico dei ragazzi. Dobbiamo tirare fuori i talenti, le abilità, le attitudini e valorizzarle”, ha concluso.

WhatsApp
Telegram

Diventa docente di sostegno, bando a breve: corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro