Maturità 2022, la prima prova: ecco Pascoli, Verga, Segre, Colombo e il Nobel Parisi. [TESTI TRACCE in PDF]

WhatsApp
Telegram

È il giorno della prima prova della maturità 2022.  Oltre 500mila studentesse e studenti affrontano la prova di italiano. Aggiornamenti in tempo reale su Orizzonte Scuola.

LE SETTE TRACCE [PDF]

È Giovanni Pascoli l’autore scelto dal ministero dell’Istruzione per la prima prova di maturità, nella sezione Tipologia A – Analisi e interpretazione di un testo letterario. Il testo è ‘La vita ferrata’, tratto da Myricae. La seconda proposta è la novella ‘Nedda’ di Giovanni Verga.

Per la tipologia B – Analisi e produzione di un testo argomentativo, il tema è quello delle leggi razziali, e il brano un testo tratto dal libro scritto da Gherardo Colombo e Liliana Segre, ‘La sola colpa di essere nati’. La seconda proposta della tipologia B è un testo tratto da Oliver Sacks, ‘Musicofilia’. La terza proposta della tipologia B è invece il discorso pronunciato dal premio Nobel per la fisica Giorgio Parisi l’8 ottobre del 2021 alla Camera dei deputati, in occasione della Pre-COP26. Al centro del suo discorso, il tema del Covid, dei cambiamenti climatici e dell’importanza della scienza.

Per la tipologia C – riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità, la prima proposta è un testo tratto da ‘Perché una Costituzione della Terra’, di Luigi Ferrajoli, sulla pandemia e i suoi effetti economici e sociali. La seconda proposta è un testo di Vera Gheno e Bruno Mastroianni, tratto da ‘Tienilo acceso. Posta, commenta e condividi senza spegnere il cervello’.

10:36 La profezia (avverata) del ministro Bianchi. La scorsa settimana, il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, nel corso di un’intervista a Skuola.net, aveva definito “bellissime” le tracce della prima prova. In effetti, Bianchi non si sbagliava. I testi proposti sono molto interessanti e permetteranno agli studenti di esprimersi al meglio.

9:54 “Le tracce proposte per la prima prova dell’esame di Stato offrono agli studenti grandi e diverse opportunità per potersi esprimere. Non c’è dubbio che ci sia stata la volontà di venire incontro ai ragazzi del primo esame normale dopo la pandemia. Sono dunque il segnale della volontà di dialogo e di ascolto degli “adulti” nei loro confronti”. Così il presidente dell’ANP, Antonello Gianneli. “Proporre autori come Pascoli e Verga – e di quest’ultimo una delle novelle più celebri- significa dare la possibilità a ogni studente di muoversi su un terreno a lui sicuramente noto”. Continua Giannelli: “Le tracce non letterarie, inoltre, richiedono la trattazione di argomenti di facile approccio e oggetto di frequente dibattito pubblico. Il mondo dei social network e l’iperconnessione ad esso correlata, il tema dell’intolleranza, le conseguenze della pandemia, il potere della musica, le riflessioni ad ampio raggio del nostro Premio Nobel Giorgio Parisi sono evidentemente tematiche legate al presente, al vissuto dei ragazzi e agli interrogativi sul futuro che sono di tutti noi”. Conclude il Presidente dell’ANP: “Questo esame rappresenta una bella occasione per gli studenti per raccontarsi e raccontarci di loro oltre che per dimostrare quanto siano consapevoli della realtà e di quello che possono fare per migliorarla, anche sulla scorta dei loro ultimi difficili anni scolastici”.

8:56 Il tweet del ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi.

8:54 Poi c’è anche un brano di Luigi Ferrajoli “Perché una costituzione della Terra?”  (sulle conseguenze del Covid-19) E poi un brano di Vera Gheno e Bruno Mastroianni “Tienilo acceso. Posta, commenta, condividi senza spegnere il cervello” sui rischi della rete.  Spazio anche per un discorso del premio Nobel per la Fisica, Giorgio Parisi.

8.45 Tra gli altri autori scelti, per l’analisi di un testo argomentativo, troviamo il testo tratto da “La sola colpa di essere nati” di Gherardo Colombo e Liliana Segre e anche un testo di Oliver Sacks.

8:43  L’autore scelto per l’altra traccia di analisi del testo, quella in prosa sarebbe, invece,  Giovanni Verga, con il brano tratto dalla novella “Nedda”.

8:42 Giovanni Pascoli è l’autore dell’analisi del testo: la poesia è La Via Ferrata, tratta dalla raccolta poetica Myricae.

8:35 Prime indiscrezioni sulle tracce: pare che tra i testi proposti ci siano Verga (quest’anno si celebrano i 100 anni dalla scomparsa dell’autore siciliano) e Pascoli.

8:30 È disponibile la chiave ministeriale per decrittare il testo della prima prova scritta contenuta nel plico telematico.

8:20 Il tweet del sottosegretario Rossano Sasso: “I vostri 18 anni. Gli amici, i professori, la paura di non farcela, l’emozione. Però arriva poi quel momento in cui decidete di lanciarvi. Si chiama vita. E oggi nella vostra vita arrivano gli esami di maturità 2022. Andate a prendervi il futuro. Buon esame a tutti“.

8:10 Le parole del ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi: “Abbiamo lavorato ai testi tenendo fermo un punto: siamo nelle condizioni di tornare progressivamente alla normalità. Non siamo ancora fuori dalla pandemia, dobbiamo ricordarcelo, ma quest’anno, grazie ai vaccini e alle misure di sicurezza decise dal governo, abbiamo garantito la continuità della scuola in presenza, fin dal primo giorno. Studentesse e studenti non devono avere paura di non farcela. Continueremo a sostenere le scuole, le ragazze e i ragazzi, accompagnandoli verso questo traguardo con tutti gli strumenti a nostra disposizione”.

7.55 Cosa succede se ho il Covid? Le prove scritte è obbligatorio svolgerle in presenza. Il Ministero, però, ha previsto due sessioni suppletive, il 6 e 7 luglio, e una sessione straordinaria. Per i candidati assenti per malattia, debitamente certificata, è data facoltà di sostenere le prove stesse nella sessione suppletiva. APPROFONDISCI

7:51  La maturità vede cadere l’obbligo di indossare la mascherina: quest’ultima viene solamente raccomandata, in particolare in alcune circostanze quali, ad esempio, l’impossibilità di garantire il distanziamento interpersonale di almeno un metro.

7:42 Al credito scolastico è stato attribuito fino a un massimo di 50 punti. Per quanto riguarda le prove scritte, a quella di italiano saranno attribuiti fino a 15 punti, alla seconda prova fino a 10, al colloquio fino a 25. Si potrà ottenere la lode. APPROFONDISCI

7:40 Dopo la prima prova, domani, giovedì 23 giugno, si svolgerà la seconda prova scritta, diversa per ciascun indirizzo, che riguarderà una disciplina tra quelle caratterizzanti il percorso di studi. APPROFONDISCI

Poi sarà la volta del colloquio che si aprirà con l’analisi di un materiale scelto dalla commissione (un testo, un documento, un’esperienza, un problema, un progetto). Nel corso del colloquio il candidato dovrà dimostrare di aver acquisito i contenuti e i metodi propri delle singole discipline e di aver maturato le competenze di educazione civica. Analizzerà poi, con una breve relazione o un lavoro multimediale, le esperienze fatte nell’ambito dei Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento (Pcto). APPROFONDISCI

7:34 Secondo i dati del Ministero il 96,2% del totale dei candidati (539.678 gli ammessi)  ha ottenuto l’ammissione all’esame. Il quadro, a livello regionale, non è omogeneo. In Veneto i bocciati sono il 2,8% dei candidati, male, invece, in Sardegna con l’8,3% di bocciati. Una volta ammessi la percentuale di studenti respinti dopo aver sostenuto l’esame è irrisoria: lo 0,2% nel 2021, lo 0,5% nel 2020 (tutti ammessi alla prova finale), lo 0,3% nel 2019, lo 0,4% nel 2018 e lo 0,5% del 2017.

7:32 La commissione sarà composta da sei commissari interni e un presidente esterno. Quest’anno le commissioni saranno 13.703, per un totale di 27.319 classi coinvolte.

7:30 In un’intervista al Corriere della Sera, il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi ha affermato che “l’esame di Maturità non è un test. Serve a valutare il percorso svolto dai ragazzi in un periodo particolarmente difficile. E infatti la media dei voti del triennio quest’anno conta fino al 50% sul voto finale. Non serve usare il bilancino. Anche in caso di uno scivolone nello scritto, le commissioni possono essere equilibrate: sono autonome e hanno la responsabilità di valutare la persona”. 

7:26 In cosa consiste la prova scritta di italiano? Saranno proposte sette tracce di tre diverse tipologie: analisi e interpretazione del testo letterario, analisi e produzione di un testo argomentativo, riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità. La prova avrà un valore di soli 15 punti a fronte dei 20 originari pre-pandemia. I maturandi avranno a disposizione 6 ore, un vocabolario, fogli (rigorosamente forniti dalla commissione) e penne. Sarà possibile consegnare il compito prima dello scadere del termine, a patto che siano passate almeno tre ore. APPROFONDISCI

7:24  Dopo due anni di stop causati dall’emergenza pandemica, periodo nel quale l’esame era limitato alla tesina e al maxi orale, tornano gli scritti. Oggi si comincia con quello di italiano, prova predisposta su base nazionale.

7:20 Benvenuti alla diretta scritta del giorno della prima prova della maturità 2022. Nel liveblog che aggiorneremo nelle prossime ore seguiremo quanto accadrà in merito alla prova d’italiano. Spazio anche alle analisi e ai commenti sui testi sottoposti ai maturandi.

LA GUIDA DI ORIZZONTE SCUOLA

SCARICA ORDINANZA

FAQ del Ministero aggiornate al 30 maggio 2022

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra educazione motoria scuola primaria, corso di preparazione: con simulatore Edises e sconto libri 25%. Prezzo lancio 100 euro ancora per poco