Diplomifici e falsi titoli, ecco il libro “Lauree 30 e frode”

Luca Lantero e Chiara Finocchietti, direttore e vicedirettore del CIMEA, hanno scritto il libro “Lauree 30 e frode”, avente come tema quello dei diplomofici, delle istituzioni che operano in Italia vantando dubbi accreditamenti internazionali e degli istituti dediti a sfornare finte lauree ad honorem.

Il libro, come riferisce l’Ansa, costituisce anche un vademecum per scegliere con consapevolezza quale formazione universitaria intraprendere e non incappare nelle trappole della “fabbrica dei titoli”.

In Italia, scrive l’Ansa, sono più di 60 le istituzioni non riconosciute, citate dalle circolari del Ministero dell’Università dal 1988 al 1994, e sono 143 quelle operanti nel nostro Paese e inserite nel report del Consiglio d’Europa del ’96, ma erano appena 30 dieci anni prima, all’epoca del primo rapporto dello stesso Consiglio d’Europa. A distanza di un decennio, infatti, le “diploma mill” in giro per il mondo sono passate da 700 a circa 1.330.

Il libro

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia