Diplomi falsi ATA, licenziati 5 collaboratori anche in Toscana

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Dopo il Veneto l’indagine sui falsi titoli di accesso per l’inserimento nella III fascia delle graduatorie di istituto, tocca anche la Toscana. 

Una indagine di cui avevamo già parlato e che ora ha dato i suoi frutti.

La Nazione segnala che l’Ufficio Scolastico, in seguito agli accertamenti operati, ha dovuto disporre il licenziamento di cinque collaboratori scolastici.

Lo scandalo dei “diplomi falsi” sta investendo le graduatorie del personale ATA, che risultano viziate da questi titoli, impedendo di lavorare a coloro che hanno veramente titolo.

Una situazione complicata, nella quale segreterie scolastiche e Uffici Scolastici sono impegnati al massimo.

Il controllo dei titoli è infatti una delle prime operazioni da fare nel momento in cui viene assegnata una supplenza. Il disbrigo delle procedure però può portare via anche qualche mese, e così il ritardo si accumula e nel frattempo le supplenze devono essere conferite.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione