Diplomati tecnici i più richiesti dalle imprese, eppure non si trovano

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Dati rapporto Excelsior Unioncamere – Anpal: diplomati tecnici sono i più ricercati dalle aziende, eppure a volte non si trovano.

Si prevedono tra le 440mila e le 489mila assunzioni entro il 2023, quindi circa il 20% del totale di nuovi posti di lavoro per i diplomati tecnici.

Anche se i diplomi tecnici piacciono alle imprese, non è facile trovare personale in possesso di tale titolo di studio. Secondo i dati riportati da Il Sole 24 ore,  esiste infatti una grossa differenza tra domanda e offerta di lavoro che proprio per gli impieghi tecnici si aggira al 37%, molto superiore rispetto alla media generale (26%). Le imprese quindi fanno fatica a trovare i lavoratori adeguati o perché essi non possiedono il giusto titolo di studio o perché non hanno le competenze adatte a svolgere la mansione richiesta. Tra le competenze richieste ci sono quelle trasversali e quindi anche la capacità di adattamento e la disponibilità a essere flessibili.

In assoluto, i più difficili da trovare sono i diplomati in informatica e telecomunicazioni, ma anche i diplomati in elettronica-elettrotecnica e in meccanica-meccatronica-energia.

In generale, si è visto recentemente, in base ai dati del 53mo Rapporto Censis, che le imprese preferiscono i diplomati ai laureati e talvolta non si trovano.

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione