Diplomati magistrali e SFP arriva il concorso straordinario, 2 anni di servizio per accedere, no selezione. Il testo

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Presentato dai relatori della maggioranza un emendamento al Decreto dignità che prevede un concorso a cattedra straordinario per diplomati magistrale e laureati in scienze della formazione primaria.

Requisiti di accesso

Potranno accedere al concorso straordinario quanti sono in possesso di diploma magistrale abilitante e laureati in scienze della formazione primaria, purché nel corso degli ultimi 8 anni scolastici abbiano svolto almeno due annualità di servizio specifico anche non continuative, su posto comune o sostegno.

Formazione graduatorie

Il concorso non sarà selettivo e il punteggio sarà composto in questo modo:

  • 70 punti per i titoli
  • 30 punti per la prova orale di natura didattico-metodologica

Tra i titoli valutabili:

  • superamento concorsi precedenti
  • altre abilitazioni di livello universitario

50 dei 70 punti per il servizio

Assunzione

Tali graduatorie parteciperanno al 50% delle assunzioni annualmente destinate alle graduatorie di merito dei concorsi. Le graduatorie vigenti saranno, quindi, quelle del concorso 2016, di questo concorso straordinario e dei concorsi ordinari banditi con cadenza biennale. Nel testo è specificato che le graduatorie del concorso 2016 hanno priorità.

Possibili modifiche al testo

Si tratta di un emendamento presentato dai relatori della maggioranza di Governo, quindi ampia possibilità di essere votato per entrare a far parte del testo definitivo della legge. A quanto risulta alla nostra testata, non si escluderebbero al momento ulteriori modifiche al testo.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione