Diplomati magistrale vs laureati SFP, settimana importante

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Potrebbe essere calendarizzato nel prossimo consiglio dei Ministri il provvedimento che riguarda i diplomati magistrale con titolo conseguito entro l’a.s. 2001/02 e i laureati in Scienze della formazione primaria.

Diplomati magistrale vs laureati in Scienze della formazione primaria

I primi vengono definiti “indispensabili” al corretto funzionamento della complessa macchina scolastica poichè il numero dei laureati in Scienze della formazione primaria da solo non riuscirebbe a coprire il fabbisogno di supplenze, sopratttutto al nord.

E da anni alcuni dei 55.000 insegnanti di infanzia e primaria interessati dalla sentenza dell’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato del 20 dicembre scorso lavorano come supplenti, spesso fino al 30 giugno. E con un ricorso erano pure entrati nelle Graduatorie ad esaurimento e per qualcuno di loro era arrivato anche il ruolo.

Come conciliare il licenziamento di docenti di ruolo, eventuali posti scoperti per le supplenze, mancata continuità didattica?

A proporre una soluzione tenterà il Ministro Bussetti. Al momento bocche cucite su come il provvedimento potrà accontentare tutti, dal momento che ad essere interessate sono anche le docenti già presenti nelle Gradutorie ad esaurimento dal concorso del 2000 e i docenti vincitori e idonei dell’ultimo concoso a cattedra, 2016.

L’Onda studentesca di Scienze della formazione primaria

Gli studenti universitari di Scienze della Formazione Primaria Nuovo Ordinamento hanno programmato per questa settimana – quella forse decisiva – una serie di presìdi. Scienze della Formazione Primaria: a Roma il 5 luglio, gli altri presidi

I diplomati magistrale cercano la compattezza, per perseguire l’obiettivo comune della stabilizzazione. Coordinamento Diplomati Magistrali Abilitati: lottiamo per la stabilizzazione

 

Versione stampabile
anief anief
soloformazione