Diplomati magistrale vittime? No, lo sono i vincitori di concorso da essi superati per servizio paritarie! Lettera

Print Friendly and PDF
ex

Inviato da M. Margherita Sanna – Salve, a proposito di diplomate magistrali e del piagnisteo continuo che si ostinano a sbandierare, con la complicità di sindacati e media, vorrei sottolineare che le vere vittime di ingiustizia sono tutte le persone che hanno superato un concorso pubblico per esami e titoli, con tanto di prova scritta e orale, e che si trovano in GaE da 20 anni e come regalo sono state sorpassare ingiustamente dalle DM, grazie al punteggio accumulato nelle scuole paritarie dove si viene assunti tramite conoscenze e parentele, non certo dalle graduatorie regolari.

Mi chiedo ma esiste giustizia? È ora di finirla! Non basta che si è permesso a queste persone di occupare annualmente i posti che per diritto spettavano agli abilitati, si vuole fare passare il messaggio che sono anche delle povere vittime e che la scuola si regge grazie a loro.

Iniziamo invece a far rispettare le regole, ai posti pubblici si accede grazie ad un concorso selettivo non con i ricorsi che servono a foraggiare sindacati e avvocati.

Maestre: diplomate “alla gogna”, ma io insegno da più di vent’anni

Print Friendly and PDF

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia