Diplomati magistrale, ultim’ora: rinviate le decisioni di merito

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Tar del Lazio ha rinviato le decisioni di merito sui diplomati magistrale per consentire agli avvocati di illustrare la questione pregiudiziale comunitaria, posta con i motivi aggiunti, sulla violazione della clausola 5 dell’accordo quadro sui contratti a termine.

L’Avv. Miceli del Foro di Palermo ci comunica che gli Avvocati hanno sostenuto che espellere gli insegnanti dalle Graduatorie ad esaurimento esporrebbe lo Stato Italiano a un’ulteriore procedura d’infrazione comunitaria per l’evidente assenza di misure di prevenzione e di sanzione dell’abuso dei contratti a termine.

Le udienze di merito, dunque, sono state rinviate per esaminare, nel contraddittorio con le parti, tale questione pregiudiziale comunitaria.

Le decisioni di oggi erano quelle a cui faceva riferimento il Ministero nell’illustrare il provvedimento inserito nel Decreto Dignità, che ha assegnato fino a 120 giorni per l’esecuzione delle sentenze.

Dunque oggi nessuna sentenza di merito, e dunque i tempi previsti si allungheranno ulteriormente.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione