Diplomati magistrale. Turi (UIL): mantenere in servizio i docenti già assunti dove non ci sono controinteressati

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La UIL scuola, al fine di salvaguardare i diritti dei docenti in possesso di diploma magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/02 e di poter individuare possibili soluzioni, ha insieme con gli altri sindacati firmatari del contratto, chiesto un incontro urgente ai gruppi parlamentari di Camera e Senato.

Diplomati magistrale, sindacati chiedono incontro ai Capigruppi di Camera e Senato: in discussione il futuro di migliaia di docenti precari

Tuttavia secondo il segretario nazionale Pino Turi non serve un provvedimento uguale per tutti. Al contrario il problema dovrà essere affrontato in modo articolato perché le situazioni sono diverse sul territorio.

Ad esempio, conclude Turi, dove non ci sono contro interessati si può intervenire subito, mantenendo in servizio i docenti interessati senza adottare nessun provvedimento di licenziamento.

In ogni caso nei prossimi giorni il Ministero invierà agli Uffici Scolastici una nota con la quale spiegherà come comportarsi nelle diverse situazioni, alla luce del parere dell’Avvocatura dello Stato sulla sentenza n. 11/2017.

Diplomati magistrale: quando e come cambieranno le graduatorie, nota agli Uffici Scolastici. Rischio caos

Da settembre infatti, se non si trova con urgenza una soluzione politica, le scuole potrebbero vivere nuovamente l’avvicendamento di più insegnanti nella stessa classe.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione