Diplomati magistrale, Sigillò: se non entriamo in GaE, fase transitoria con concorso. Nessuno in ruolo perderà il posto, neppure se ha clausola rescissoria

Stampa

Queste le parole di Rosa Sigillò, del direttivo Mida, ai diplomati magistrale che in questi giorni vivono forti dubbi sul loro futuro.

Quindi, dopo sentenza Plenaria GaE chiuse per i diplomati magistrale?

No, nella sentenza non c’è scritto che non possiamo stare in GaE, ma che manca l’aggiornamento del titolo, che noi chiediamo da anni. Chiederemo proprio l’aggiornamento dei titoli per poter confermare la nostra posizione in GAE. Inoltre crediamo che tutti i docenti in ruolo con diploma magistrale saranno confermati.

Non quanti hanno clausole di rescissione …

Anche quelli manterranno il ruolo, a nostro avviso.

Se non entrerete in GaE, quale sarà la vostra proposta?

La torta si deve dividere. Quanti già in GaE hanno rifiutato le assunzioni e devono avere una nuova possibilità: vanno inseriti in prima fascia, come suggerito anche dal gruppo “ Siamo noi scuola” di Petra Gagliardi, o facciamo un corso-concorso con graduatoria provinciale e dividiamo le assunzioni.

Come per la fase transitoria della II fascia delle graduatorie di istituto?

La nostra sarebbe una graduatoria ad esubero e provinciale. L’idea sarebbe di dividere la torta con i docenti di scienze della formazione primaria che andrebbero inseriti anche essi in una fase transitoria con una graduatoria provinciale di merito e dividere i posti tra le due graduatorie con il 25 %

Sono queste le proposte che domani porterete al Ministero?

Assolutamente si. Domani ci sarà un sit-in al quale parteciperanno vari gruppi. Al sit-in del Mida e di ADIDA, hanno aderito anche alcuni sindacati confederali. E’ già un bel successo

Stampa

Aggiornamento Ata: Puoi migliorare il tuo punteggio in tempi rapidi: corso di dattilografia a soli 99 euro. Contatta Eurosofia