Diplomati magistrale, si discute delle possibili soluzioni politiche. Contratto: risorse già definite. Incontro Cub – Miur

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Una delegazione della CUB Scuola Universita’e Ricerca ha oggi incontrato il Dottor Rocco Pineri, Capo del Gabinetto del Miur per esporre le ragioni dello sciopero della scuola e della manifestazione di domani 23 febbraio.

Il fatto che il MIUR abbia ritenuto importante un confronto con il sindacalismo di base in particolare con la CUB è a nostro avviso assolutamente positivo e abbiamo apprezzato la puntualita’ e la chiarezza delle risposte del Dott. Pineri.

In particolare sul contratto, la CUB ha svolto una critica all’insufficienza delle risorse per il recupero di quanto perso negli ultimi anni dai lavoratori della scuola, della mancanza di regole democratiche per quanto riguarda l’accettazione o meno del contratto, dei peggioramenti dal punto di vista normativo e disciplinare.

Il Dott. Pineri ha risposto ponendo l’accento sul fatto che le risorse disponibili erano definite a priori, che la normativa di riferimento è obbligo per l’amministrazione ma nel contempo ha fornito utili informazioni su come il disciplinare va interpretato.

Per quanto riguarda l’importante vertenza della insegnanti diplomate magistrali, la delegazione ha esposto le ragioni dello scontento delle colleghe e della mobilitazione e il confronto si è svolto sulle norme che regolano la materia e sulle possibili soluzioni politiche. Sull’argomento la delegazione ha insistito sulla necessita’ di risposte certe in tempi brevi che garantiscano il rispetto dei diritti delle colleghe e dei colleghi.

La delegazione pur apprezzando la qualita’del confronto svoltosi, che sulle questioni di merito a partire da domani, la mobilitazione debba proseguire sui problemi sollevati dal contratto e sulla vertenza dei diplomati magistrali.

Per la CUB SUR

Cosimo Scarinzi

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione