Diplomati magistrale, si fa avanti ipotesi di concorso riservato

Stampa

Un concorso riservato per i diplomati magistrale sulla falsa riga di quanto già fatto per i docenti delle secondarie?

Corso concorso

Si tratta di una ipotesi plausibile che è caldeggiata da più parti, sia a livello ministeriale che sindacale.

Una soluzione che avvierebbe un corso-concorso per titoli ed esami con istituzione di una graduatoria dalla quale attingere per le assunzioni.

Ciò permetterebbe di aggirare il blocco di inserimento in GaE e di cancellazione di una possibilità di accesso al ruolo da parte dei diplomati magistrale per Infanzia e Primaria.

Inoltre, ciò metterebbe riparo all’assenza di una fase transitoria anche per questi ordini di scuola, a differenza di quanto avvenuto per le secondarie all’interno della riforma 107.

Tutti d’accordo?

Non tutti, infatti secondo il sindacato ANIEF ciò non sarebbe una vera e propria soluzione, soprattutto dopo che i tribunali hanno detto chiaramente che a partecipare ai concorsi è diritto anche per i docenti di ruolo.

Soluzione alternativa?

Aprire le GaE con decreto legge in tempi brevi e utilizzare queste stesse per le assunzioni a scorrimento.

Intanto il 16 gennaio i sindacati sono stati nuovamente convocati dal Ministero e chissà se in questa occasione non si daranno indicazioni più precise sul futuro dei diplomati.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur